Incidente stradale. Il risarcimento danni del passeggero Cicero viene negato! Così titola il quotidiano locale riguardo il sinistro accaduto a Cicero, che si trovava a bordo di una minicar non omologata per il trasporto dei passeggeri.

Incidente stradale: risarcimento danni del passeggero

Incidente stradale: risarcimento danni del passeggero

< Se quel giorno fossi andato in bicicletta a pescare piuttosto che farmi convincere dal mio amico Pino a fare un giro sulla sua nuova minicar! Mi era venuto il dubbio che non potessi salirci, non mi sembrava omologata per due > Così pensa il povero Cicero ritrovatosi con due fratture e qualche costola rotta. < Oltretutto l’avvocato di Pino mi aveva assicurato che non ci sarebbero stati problemi e che avrei ottenuto il risarcimento dei danni fisici che ho riportato nell’incidente stradale. Invece non è andata così! >

E in effetti, nell’articolo di giornale dal titolo enfatizzato: “incidente stradale. Il risarcimento danni del passeggero Cicero viene negato!”, si leggeva che il Giudice, in merito all’incidente stradale, non riconosceva alcun risarcimento danni al passeggero Cicero in quanto il veicolo non era omologato per il trasporto del passeggero e, visto che questi conosceva l’illegittimità del trasporto, ne aveva valutato la pericolosità ed accettato il conseguente rischio.

Cicero, amareggiato per quanto deciso dal Giudice in merito alla sua richiesta di risarcimento danni a seguito del sinistro stradale occorsogli, passeggiando in centro città incontra casualmente un amico di vecchia data nonchè avvocato al quale racconta la propria disavventura.

< Ah Cicero, non sapevo del tuo incidente stradale, mi spiace per quel che ti è successo e spero che ti sia ripreso bene dai postumi dell’incidente. E’ recente la sentenza? > dice l’amico avvocato.
< Sì, sì, la sentenza che non mi ha riconosciuto il risarcimento danni è di dieci giorni fa! Perché? > risponde Cicero.
< Perché puoi impugnare la sentenza e far valere le tue ragioni in appello. Io sono convinto che tu possa ottenere il risarcimento danni per le ferite che hai riportato a seguito dell’incidente stradale > aggiunge l’avvocato.
< Ma sei sicuro che mi convenga farlo? Ho buone probabilità di vincere? > chiede Cicero.

Risarcimento danni del passeggero

Risarcimento danni del passeggero

< Certo! Proprio di recente mi è capitato un caso simile al tuo e la Corte d’Appello di Roma, con sentenza n. 3162, sezione Terza, del 01.05.2015, stravolgendo la decisione del Giudice di primo grado, ha accolto la domanda risarcitoria, ritenendo che il fatto che il veicolo non sia omologato per il trasporto non esclude il risarcimento del passeggero poiché sussiste l’obbligo dell’assicuratore al risarcimento del danno alla persona, qualunque sia la tipologia del trasporto e, l’assicurazione non può opporre al passeggero clausole contrattuali che potranno essere poste a fondamento di eventuali azioni di rivalsa nei confronti dell’assicurato > conferma l’amico avvocato.
< Ma che bella notizia! Domani ti chiamo in studio e ti affido l’incarico di impugnare la sentenza di primo grado! Grazie! > esulta Cicero.

Lascia un commento